Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Dietistica

Presentazione del corso

Il Corso di Laurea forma l’operatore della professione sanitaria che svolge, con autonomia e responsabilità professionale, tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione in relazione ai bisogni dell'individuo e della collettività. 

 

Obiettivi formativi

Obiettivo formativo generale del Corso di Laurea in Dietistica:

Alla fine del percorso di studio gli studenti dovranno essere competenti per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione, applicando i principi della nutrizione basata sulle evidenze negli ambiti della Promozione , educazione alla salute e prevenzione, nell’assistenza nutrizionale, sicurezza alimentare  e  Ristorazione collettiva. Dovranno essere capaci di continuare l’auto formazione durante la  vita professionale.

Obiettivi contributivi:

  • Conoscere i fondamenti dei fenomeni biologici, il funzionamento degli organi e apparati, dell'ereditarietà, dei fenomeni fisiologici e fisiopatologici.

  • Conoscere i fondamenti della scienza dell'alimentazione, della nutrizione e della dietetica.

  • Conoscere le dimensioni psicologiche, sociali ed ambientali correlate all'alimentazione individuale e collettiva.

  • Conoscere i problemi di salute individuali e collettivi legati all'alimentazione e alla nutrizione e individuare le risposte adeguate in ambiti educativi, preventivi, terapeutici e riabilitativi.

  • Conoscere i fondamenti psicopedagogici delle attività di insegnamento ed apprendimento nella logica dell'educazione alla salute e della formazione.

  • Conoscere le principali norme che regolano l'esercizio della professione di dietista e le implicazioni medico - legali ad essa riferite.

Fra i settori scientifico disciplinari più caratterizzanti: Scienze tecniche dietetiche applicate, igiene generale ed applicata, Biochimica e fisiologia della nutrizione, chimica degli alimenti e tecnologie alimentari, merceologia, gastroenterologia, pediatria, endocrinologia, nefrologia, ginecologia ed ostetricia, psichiatria e psicologia clinica (nell'ambito dei disturbi del comportamento alimentare), medicina interna.

 

Profilo professionale

Il laureato nella classe di Laurea in Dietistica è, ai sensi della legge 10 agosto 2000 n. 251, articolo 3, comma 1, l’operatore della professione sanitaria che svolge, con autonomia e responsabilità professionale, tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione in relazione ai bisogni dell'individuo e della collettività.

L'attività del dietista negli ambiti della promozione della salute, prevenzione, cura, e riabilitazione è di natura tecnica, relazionale ed educativa ed è rivolta alla popolazione sana e malata.

Il laureato dietista svolge le sue funzioni nei seguenti ambiti:

  • Promozione, educazione alla salute e prevenzione

  • Assistenza nutrizionale (cura e riabilitazione)

  • Tutela igienico sanitaria e nutrizionale, sicurezza alimentare e ristorazione collettiva

  • Organizzazione e Gestione

  • Formazione

  • Ricerca

In particolare promuove e diffonde la cultura di una sana e sostenibile alimentazione nella collettività e nel singolo, progetta e realizza interventi di promozione alla salute, di prevenzione e di educazione terapeutica, effettua interventi di sorveglianza e  di assistenza nutrizionale identificando e valutando  i bisogni del paziente/famiglia/gruppo, effettuando una diagnosi dietetica sul paziente/comunità, pianificando l’intervento dietetico con obiettivi pertinenti, realistici e condivisi , monitorando e valutando gli esiti. Collabora alla tutela igienico sanitaria e nutrizionale e gestisce e coordina la ristorazione collettiva.  Svolge attività di auto-formazione,  e di formazione nei confronti di studenti, neo assunti, discenti in generale per contenuti e abilità di sua competenza.

Sviluppa attività di ricerca finalizzate alla produzione di nuove conoscenze per il miglioramento continuo della qualità. Favorisce l’ integrazione professionale e partecipa a gruppi di lavoro multidisciplinare.

Svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero - professionale.

 

Requisiti di ingresso

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Dietistica i candidati in possesso di un Diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti.

Il corso è ad accesso programmato. Il numero di studenti ammissibili, nei limiti definiti dalla classe, viene deliberato ogni anno dagli organi accademici competenti previa valutazione delle risorse strutturali, strumentali e di personale disponibili per il funzionamento del corso. Il numero programmato di accessi al I anno di corso è definito ai sensi della Legge 264del 2.8.99 (Norme in materia di accesso ai corsi universitari).

Eventuali carenze formative e/o culturali da parte degli studenti del primo anno in una o più specifiche discipline, che emergeranno dalle verifiche in itinere, potranno essere colmate attraverso attività formative finalizzate ad accrescere ed orientare le conoscenze di base dello studente in tali discipline. Tali attività saranno attuate nella forma dell’auto-apprendimento guidato o in altra forma che il docente delle discipline corrispondenti riterrà opportuna, anche avvalendosi, se ve ne sono le condizioni, di tutor opportunamente selezionati.

Il perfezionamento dell'ammissione al corso è subordinato all'accertamento medico dell'idoneità psico-fisica per lo svolgimento delle funzioni specifiche del profilo professionale, che l’Ateneo si impegna a effettuare entro il primo semestre di attivazione del corso e comunque  prima dell'inizio delle attività di tirocinio pratico. L'Università si riserva di verificare, in qualsiasi momento, la persistenza delle condizioni di idoneità psico-fisica dello studente su segnalazione del Direttore della didattica professionalizzante.

Gli studenti idonei saranno sottoposti alla sorveglianza sanitaria prevista dal D.L.vo 626/96 e successive modifiche da parte del medico competente individuato dall’Ateneo.

 

Articolazione del CdL

Il Corso di Studio ha durata di triennale, per complessive 4500 ore corrispondenti a 180 Crediti Formativi Universitari (CFU).

Ogni CFU corrisponde a 25 ore da svolgere per l’attività di apprendimento e prevede l’uso di una metodologia diversificata: didattica frontale, didattica interattiva (esercitazioni, lavori di gruppo, ricerca sul campo), attività formative professionalizzanti (tirocinio, laboratorio, seminari e stage).
Una percentuale di ore, non inferiore al 50%, deve essere considerata come studio personale o per  altre attività formative di tipo individuale ed è principalmente orientata a ricerche, elaborazione di dati e approfondimenti tematici, necessari per completare il percorso formativo.  I CFU assegnati alle attività di tirocinio e laboratorio  sono invece da considerarsi pienamente dedicate alla frequenza delle attività pratiche.

 

Articolazione insegnamenti

  • 19 esami (162 CFU)  

Gli insegnamenti sono costituiti da uno o più moduli didattici coordinati, svolti anche da più docenti, con un unico esame finale di profitto la cui votazione è espressa in trentesimi.

  • Attività a scelta dello studente  (6CFU)  Sono proposte dal  Corso di Laurea in Dietistica e appartengono a due tipologie diverse:
    • Corsi di tipo seminariale/lezioni di approfondimento

    • Attività pratiche e/o esperenziali

Gli studenti che intendano aderire alle proposte approvate dal Consiglio di Corso di Laurea o che intendano proporre al Consiglio attività formative non comprese nell’offerta formativa del Corso di Laurea, sono tenuti a farne richiesta entro il 31 ottobre di ogni anno, indicando, in quest’ultimo caso, il tipo di attività, la sede, il periodo di svolgimento e la durata, il docente o formatore di riferimento. Tale docente o formatore si assume la responsabilità dell’attività rispetto agli obiettivi, metodi di apprendimento e di verifica, numero di crediti conseguiti.

La verifica del profitto di ognuna di tali attività è effettuata attraverso prove in itinere orali e/o scritte e/o pratiche a cui è attribuita una valutazione. L’insieme di tutte le valutazioni attribuite alle attività a scelta compone il voto finale, espresso in 30i , relativo all’esame previsto nel piano di studi. Tale esame porta all’acquisizione di 6 CFU.

  • Laboratori (3 CFU)

Attività  didattiche finalizzate all’acquisizione di competenze/abilità pratiche che si svolgono in un contesto protetto e che sono propedeutiche di alcune attività del tirocinio.

  • Altre attività (6 CFU)

Le altre attività quali informatica, attività seminariali, stages, ecc…, condotte anche in sinergia con gli altri Atenei presenti nella Regione Toscana, saranno verificate attraverso colloqui e/o prove scritte e/o prove pratiche e rilascio di relative idoneità.

  • Verifica della conoscenza della lingua inglese  (2CFU)
  • Prova finale (7 CFU)

 

Modalità di frequenza

La frequenza è obbligatoria per le attività formative professionalizzanti (tirocinio, laboratorio professionalizzante, altre attività). La frequenza a tutte le altre lezioni, in particolare a Scienze Tecniche Dietetiche Applicate (MED/49)  è fortemente consigliata. 

 

Attività formative

L’attività formativa viene svolta attraverso lezioni frontali, laboratori, seminari, lavori a piccoli gruppi, problem based learning (PBL), e-learning e didattica per processi.

Sono inoltre previste attività formative professionalizzanti in aula e presso strutture pubbliche e private, che siano in possesso dei requisiti necessari a guidare gli studenti durante l’apprendimento.
I criteri di valutazione degli studenti dovranno consentire di misurare le conoscenze, le capacità e le abilità richieste per il conseguimento del titolo. 

 

Esami di profitto

Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali. L’acquisizione delle competenze professionali attraverso prove pratiche.

 

Prova finale di laurea

La prova finale del Corso di Laurea in Dietistica ha valore di esame di Stato abilitante all’esercizio della professione, e si compone di:

    • una prova pratica nel corso della quale lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze, le abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale:
      • redazione di un elaborato (Tesi) e sua dissertazione . 

        E’ prevista la possibilità per lo studente di redigere l’elaborato in lingua inglese. La prova pratica e la discussione dell’elaborato dovranno svolgersi obbligatoriamente in lingua italiana.

         

        Accesso a studi successivi

        Master di I livello manageriale o professionale, Corsi di Perfezionamento,  Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecnico Assistenziali.

         
        ultimo aggiornamento: 03-Lug-2015
        UniFI Scuola di Scienze della Salute Umana Home Page

        Inizio pagina